fbpx

LA TECNICA DI TRAPIANTO DI CAPELLI PIÙ COMUNE: FUE

La tecnologia più comune nel trapianto di capelli è la tecnica FUE, che viene eseguita in anestesia locale, dove i follicoli piliferi vengono raccolte con l’aiuto di un micromotore. Questa tecnica costituisce la base di tutti i metodi di trapianto di capelli. I passaggi di base sono gli stessi in tutti i metodi di trapianto di capelli. I follicoli piliferi vengono raccolti, i canali vengono aperti e i follicoli pliferi raccolti vengono trapiantati nei canali aperti. Gli angoli che sono il fattore più importante per ottenere l’acconciatura naturale dovrebbero essere diversi in ogni parte della testa. Nell’ultima fase, i follicoli pliferi prelevati vengono accuratamente posizionati nei canali.

Le differenze nel dispositivo utilizzato durante il processo di estrazione dei follicoli pliferi, gli strumenti utilizzati quando i canali vengono aperti e la fase di trapianto portano a denominazioni diverse delle tecniche di trapianto di capelli.

Questa tecnica si basa sulla rimozione delle unità follicolari piliferi (innesti) con un micromotore specifico per questa procedura senza l’utilizzo di un bisturi chirurgico. Lo strato superiore della pelle viene prelevato con il micromotore con estremità speciali di 0,6-1,4 mm e l’unità follicolare viene rimossa con speciali micro pinze senza danneggiare i tessuti sciolti sottostanti. Ogni unità follicolare contiene 1-4 capelli e follicoli piliferi.  Prima di questa procedura, i capelli nell’area in cui verrà rimosso il follicolo vengono rasati per rimanere 1-2 mm. I singoli follicoli prelevati dopo l’anestesia locale sia nell’area donatrice che nell’area ricevente da trapiantare vengono trapiantati nell’area calva.

Vantaggi della tecnica FUE rispetto ai metodi classici;
  • L'assenza di punti di sutura e cicatrici
  • Breve tempo di trattamento
  • La persona può ritornare rapidamente alla sua vita quotidiana dopo l'operazione.
  • Nessun dolore durante e dopo l'operazione

Entro 1 settimana, i minuscoli fori nell’area in cui sono stati presi i follicoli si chiudono senza lasciare tracce. Le sessioni possono essere eseguite consecutivamente oa giorni alterni e possono essere prelevati 1500-4500 follicoli piliferi in ogni sessione, ovvero circa 3000-10000 ciocche di capelli possono essere trapiantate in 1 sessione. Non è necessario attendere tra le sessioni come nella tecnica classica. Inoltre, non sono necessari intorpidimento, sanguinamento, cicatrici e punti di sutura nell’area donatrice.Poiché la striscia del cuoio capelluto non viene rimossa dalla zona della nuca, il recupero è molto più veloce.

Nei casi in cui non ci sono abbastanza follicoli nella zona della testa, le unità follicolari possono essere prelevate da diverse parti del corpo (torace, schiena, addome, area delle gambe, ecc.) e trasferite alla testa. Il numero di capelli sul cuoio capelluto non determina se il paziente è un candidato per l’operazione.

Oltre a tutti questi vantaggi, è un processo lungo rispetto al metodo classico poiché i follicoli piliferi vengono rimossi uno ad uno. Tuttavia, considerando il fatto che 1500-2000 unità follicolari possono essere ottenute in una singola sessione nella tecnica standard di escissione del cuoio capelluto (trapianto di capelli classico-FUT), è chiaro che uno dei motivi della lunghezza della procedura è che più innesti vengono rimossi numericamente.

Ovviamente, poiché più capelli possono essere trapiantati numericamente nei trapianti con la tecnica FUE, i costi sono leggermente superiori. Tuttavia, non bisogna dimenticare che la tecnica era più costosa quando è stata definita per la prima volta.

Indipendentemente dalla tecnica, sarà appropriato per i chirurghi plastici che conoscono e applicano al meglio la chirurgia di ripristino dei capelli, l’anatomia del cuoio capelluto e la chirurgia.

In questo metodo, i follicoli piliferi vengono raccolti con la tecnica FUE con l’ausilio di un micromotore e vengono utilizzate speciali punte in zaffiro al posto delle fessure metalliche durante la fase di apertura del canale. Grazie a questi suggerimenti, è possibile aprire micro canali più piccoli e il processo di guarigione è accelerato.

Metodo Fue
Passaggio 1: Pianificazione dell'Operazione

Nel Centro di Trapianto di Capelli Kolan, inanzitutto, l’area da trapiantare viene valutata dal medico. Considerando i desideri del paziente, è prevista l’operazione di trapianto di capelli. In questo incontro si determinano il grado di perdita dei capelli, le aree da trapiantare e il numero di innesti.

Passaggio 2: Raccolta dei Follicoli Piliferi
  • Il secondo passaggio dell'operazione consiste nel raccogliere tanti follicoli piliferi quanti sono gli innesti dall'area donatrice con anestesia locale. Uno dei passaggi più importanti che distingue il metodo FUE dalle vecchie tecniche è la fase di "raccolta". Nel metodo FUE, i follicoli piliferi vengono presi uno per uno e i tagli lineari non vengono eseguiti come nei vecchi metodi. Solo piccole incisioni vengono eseguite in FUE. Il tempo di guarigione di questi tagli è molto breve.
  • La raccolta non viene eseguita in modo casuale, i follicoli piliferi nell'area donatrice vengono raccolti a distanze uguali. In questo modo, quando i capelli crescono, non si incontra alcuna situazione asimmetrica.
  • Area donatrice: È l'area in cui verrà raccolto il follicolo pilifero per il trapianto. L'area tra le due orecchie viene selezionata come area donatrice. Secondo la predisposizione genetica, i capelli in questa zona sono codificati per non perdere.
Il Trapianto di Capelli è Possibile in Kolan Hair!!!

Durante il trapianto di capelli, l’anestesia viene fornita con “iniezioni pressurizzate”. I pazienti non avvertono alcun dolore durante l’applicazione.

La parte più dolorosa e temuta delle operazioni di trapianto di capelli sono solitamente gli aghi per l’anestesia locale. Al fine di mantenere la soddisfazione del paziente ai massimi livelli nel nostro centro; eseguiamo anestesia locale indolore, iinsofferente. Per questa applicazione vengono utilizzati dispositivi a pressione appositamente sviluppati.

In questa applicazione, l’anestesia locale viene fornita al paziente senza bisogno di aghi, grazie a speciali dispositivi di anestesia. Durante l’operazione, i dispositivi per anestesia senza ago spruzzano la sostanza anestetica con pressione, permettendole di raggiungere il tessuto sottocutaneo attraverso i pori. Grazie a questi speciali dispositivi in ​​cui solo la testina in silicone tocca la pelle, l’agente anestetico viene diffuso sotto la pelle in un’area più ampia rispetto all’ago, eliminando così il dolore.

Passaggio 3: Oreparazione dell'Area da Trapiantare
  • Ogni passaggio ha una grande importanza nel trapianto di capelli per ottenere un aspetto intenso e naturale. L'apertura di canali nelle aree da trapiantare è uno di questi. È molto importante che il tessuto non venga danneggiato e la circolazione sanguigna non sia disturbata durante l'apertura del canale. Per questo, viene utilizzato con lame con "punta zaffiro" al Centro.
Le lame con punta in zaffiro presentano i seguenti seri vantaggi rispetto agli utensili in acciaio:
  • Lo zaffiro, che è un cristallo molto duro, non perde la sua nitidezza; per questo motivo, non c'è perdita di tessuto durante l'apertura del canale
  • La circolazione sanguigna non è compromessa
  • È antimicrobico
Passaggio 4: Posizionamento degli Innesti

Nella zona del pronto per il trapianto, gli innesti vengono posizionati uno ad uno in aree predeterminate. Determinare le direzioni del condotto delle aree in cui verranno posizionati gli innesti prelevati dall’area donatrice è un passaggio molto importante. Questi due posizionamenti strategici sono direttamente correlati all’aspetto naturale dei risultati del trapianto di capelli.